Cosa fare se le tue email finiscono in SPAM

Le tue email finiscono in SPAM?
 

Sempre più spesso i destinatari non ricevono le tue email perché catalogate come posta indesiderata
Il tuo indirizzo email è finito in blacklist? 

I motivi possono essere diversi, ma in ogni caso esiste una soluzione.



Innanzitutto...cos'è la SPAM?

Viene definita SPAM qualsiasi attività di invio contenuto decontestualizzato o avviso non voluto.

Sostanzialmente ogni comunicazione che viene inviata senza un esplicito consenso da parte del destinatario ad essere contattato viene considerata SPAM.

Perché alcune mail vanno in posta indesiderata (spam)?

Le motivazioni principali possono essere due:

il destinatario della comunicazione ha individuato qualcosa di sospetto o molesto nell'oggetto o nel corpo della tua mail e pertanto ha segnalato il messaggio come posta indesiderata. 

Il client di posta elettronica, ossia il programma o l'applicazione web usata per leggere e inviare mail, ha automaticamente individuato segnali sospetti nel messaggio e ne ha bloccato a monte il recapito. In questo caso il destinatario non riceve alcun avviso o notifica e non sarà nemmeno a conoscenza della sua esistenza.

Se si è verificata una di queste due condizioni, con molta probabilità, le prossime comunicazioni che invierai alla sua casella di posta verranno automaticamente catalogate come spam in quanto il tuo indirizzo finirà in blacklist.

Come non finire in spam? Alcuni suggerimenti sui contenuti.

I client analizzano il contenuto dei messaggi di posta elettronica e nel caso questi contengano termini sospetti, bloccano automaticamente il messaggio, per questo motivo è fondamentale redigere il contenuto dell'email con una certa attenzione.

Ecco alcuni suggerimenti da seguire affinché le tue mail non finiscano in spam:

  1. inserire sempre un oggetto chiaro;
  2. non scrivere in maiuscolo (buona norma da adottare sempre, secondo la netiquette, ossia "il galateo della rete");
  3. non esagerare con la punteggiatura e le emoji;
  4. inserire nel corpo della mail solo link validi e provenienti da siti affidabili;
  5. evitare di utilizzare termini che possono essere associati a tematiche fraudolente come: guadagno facile online, casino online etc. L'utilizzo di questi termini infatti attivano i filtri antispam, compromettendo il recapito della email.

É consigliabile inoltre non inviare email contenenti solamente immagini e nessun testo

E per quanto riguarda le blacklist?

Nel caso in cui i tuoi messaggi finiscano direttamente nella posta indesiderata probabilmente il tuo IP è stato inserito in una blacklist a causa dell'invio di messaggi interpretati come spam dai filtri impostati dai provider.
Per sapere se il tuo indirizzo mail è in lista nera puoi utilizzare alcuni tool gratuiti e semplici come UltraTool.

Come uscire da una black list?

Strumenti come UltraTool ci permettono di sapere quale provider ha bannato il nostro indirizzo, dopo di che possiamo:

  1. chiedere al destinatario delle nostre comunicazioni di aggiungere il nostro dominio all'elenco di utenti approvati;
  2. chiedere al destinatario di inserire il nostro IP nella sua whitelist o di inoltrare questa richiesta al suo provider.

La risoluzione di questa problematica può richiedere tempo, pertanto il nostro consiglio è di adottare tutte le precauzioni necessarie per non incorrere nel rischio di essere blacklisted.

L'email marketing e lo SPAM

Porti avanti campagne di email marketing utilizzando i classici client di posta elettronica come Gmail, Libero e Yahoo Mail e le tue email finiscono in SPAM?

É arrivato il momento di riconsiderare gli strumenti di marketing che utilizzi.

L'invio massivo di email tramite webmail infatti è decisamente sconsigliato in quanto gli invii di massa così effettuati non attraversano processi di autenticazione che sono invece garantiti da piattaforme di email marketing professionale come MailUp o Mailchimp. Ciò fa sì che le tue email finiscano nella casella di posta indesiderata, indipendentemente dal loro contenuto.



Se desideri investire nell'email marketing il consiglio è di affidarsi a piattaforme dedicate e specifiche che utilizzano server SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) che garantiscono che le tue comunicazioni abbiano autorevolezza e quindi maggiore deliverability (ossia che siano effettivamente recapitate ai tuoi destinatari). Potrai inoltre sfruttare una serie di strumenti che queste piattaforme offrono, come per esempio le statistiche circa tassi di apertura e interazioni.

Vuoi avviare una campagna di email marketing ma non hai gli strumenti giusti? Contattaci, saremo lieti di aiutarti a sviluppare una strategia e aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi!