I motori di ricerca: parliamo di crawling, indexing e ranking.

I motori di ricerca si evolvono negli anni, diventano sempre più intelligenti e adattandosi al cosiddetto “linguaggio naturale”, che più si avvicina al parlato colloquiale.
La risposta dei motori di ricerca diventa quindi più dettagliata, con lo scopo di soddisfare ogni tipo di richiesta, in modo preciso.

A livello tecnico, il motore di ricerca è composto da alcuni programmi:

  • Un crawler che si sposta all’interno della rete da una pagina web all’ altra con la finalità di leggerne il contenuto.
    Tale crawler (o spider) utilizza i link, per spostarsi da una pagina web all’altra.
  • Un programma che crea un indice di tutte le pagine scansionate correttamente.
    Tale programma è in grado di categorizzare le pagine e di valutarle in base ad alcuni parametri.
  • Un programma che comprende la ricerca dell’utente, la confronta con l’indice e restituisce i vari risultati di ricerca nella SERP (che è appunto la pagina dei risultati).

Che cos’è il Crawling

Il Crawling corrisponde a una sorta di scansione dei siti web e di ogni loro pagina. Viene effettuata in modo automatico da alcuni bot, chiamati spider o crawler che indicano al motore di ricerca quali pagine sono nuove su internet e sono quindi da analizzare e indicizzare al fine di farle comparire nei risultati di ricerca degli utenti.

I bot dei motori di ricerca controllano due elementi:

  • la Sitemap, ossia la struttura del sito composta dall’ Html, dagli URL interni;
  • il file robots.txt, tramite il quale lo sviluppatore del sito può suggerire ai motori di ricerca quali pagine indicizzare e quali no.

Che cos’è l’Indexing

Il processo di indicizzazione, invece, serve per dare un ordine ai contenuti del sito, tramite particolari algoritmi che classificano le pagine basandosi sulle parole chiave, sulle categorie e sulle tematiche. In questo modo il motore di ricerca, quando viene chiamato in causa, non avrà bisogno di consultare l’intera rete, ma soltanto il database dove sono state raccolte le informazioni e indicizzate le pagine. Va detto che ad oggi, il motore di ricerca è un motore semantico, quindi comprende veramente il significato delle parole, sapendo riconoscere ad esempio la differenza tra “Che pizza!” e “Stasera vorrei una pizza” e ha raggiunto livelli di precisione altissimi.

Che cos’è il Ranking

Il Ranking è un punteggio che Google assegna a un sito web e alle pagine che lo strutturano. Più alto è il valore del ranking di una pagina e più questa apparirà in alto nei risultati di ricerca (SERP). Il ranking viene formato da una centinaia di parametri e fattori differenti che riguardano quattro macrocategorie: popolarità, utilità, autorevolezza e qualità. Il motore di ricerca, essendo sempre più sofisticato, ad oggi tiene presente alcuni contesti di ricerca di un utente come: l’uso del mobile, la geolocalizzazione, le ricerche precedenti, il sesso. Infatti, non è più inusuale vedere risultati di ricerca diversi in base all’ utente che effettua la ricerca.