Cloud pubblico vs cloud privato: i vantaggi del cloud privato.

Per le aziende è ormai indispensabile l'utilizzo di una piattaforma che consenta la conservazione e lo scambio dei dati in maniera sicura. I servizi cloud consentono di fare ciò tramite Internet o una rete interna agli utenti autorizzati.

Cloud privato: cos'è?

Si parla di cloud privato quando si tratta di servizi informatici non disponibili pubblicamente ma solo a utenti selezionati; servizi per i quali il fornitore mette a disposizione risorse dedicate. L'accesso avviene tramite Internet o una rete interna privata.

Cloud privato: come funziona?

I servizi di un cloud privato sono progettati appositamente per soddisfare le esigenze specifiche delle aziende. L'infrastruttura cloud privata viene ospitata direttamente in loco presso l'azienda o presso il data center del provider. Questa seconda opzione garantisce maggiore sicurezza. 

Il cloud privato si basa sulla virtualizzazione, processo che consente di scindere i servizi e le risorse IT dai dispositivi fisici. Le applicazioni non saranno quindi più essere eseguite in locale su terminali o server, ma saranno rese disponibili virtualmente tramite un cloud.

Gli utenti autorizzati possono accedere alle applicazioni del cloud privato tramite la intranet aziendale o una rete privata virtuale (VPN). Per fare ciò si rende necessraio fornire agli utenti credenziali e permessi per autenticarsi nei servizi cloud. Generalmente l'accesso esterno a un cloud privato è protetto da un firewall per proteggere i singoli terminali o l'intera rete da accessi esterni illegittimi o indesiderati.

Cloud privato: quali sono i vantaggi?

Il cloud privato presenta diversi vantaggi, in particolare:

  • Maggiore sicurezza e controllo.
  • Utilizzo flessibile, in quanto i servizi vengono scalati in base alle esigenze individuali dell'azienda, consentendo un’impostazione del lavoro più efficiente.
  • Maggiori capacità infrastrutturali nel caso di esigenze di calcolo e di archiviazione di grandi dimensioni.
  • Accesso esclusivo alle prestazioni e alla banda larga del cloud, pertanto un utilizzo del cloud da parte di più utenti contemporaneamente non comporta limitazioni.

Cloud privato: le varie tipologie

Esistono 4 tipologie di cloud privato:

  • cloud privato interno: l'azienda stessa gestisce l'infrastruttura IT dei propri servizi cloud.
  • cloud privato gestito: l'infrastruttura IT per il cloud è ospitata internamente ma gestita da un provider esterno.
  • Il cloud privato virtuale: il cloud privato virtuale si trova nel data center di un provider ed è quindi esterno all’azienda. É il provider a gestire il cloud per conto dell'azienda.
  • Il community cloud o cloud communitario: si tratta di una forma particolare di cloud privato che consente a più aziende di accedere a un cloud privato condiviso. 

Cloud pubblico: cos'è?

Per cloud pubblico intendiamo servizi di elaborazione offerti da provider di terze parti tramite la rete Internet pubblica e disponibili per chiunque voglia usarli o acquistarli. Tali servizi possono essere gratuiti o venduti on demand per consentire ai clienti di pagare solo per le risorse effettivamente utilizzate (i cicli di CPU, le risorse di archiviazione o la larghezza di banda che utilizzano).

Cloud pubblico: quali sono i vantaggi?

Anche il cloud privato presenta diversi vantaggi:

  • Riduzione dei costi: non devi acquistare hardware o software e paghi solo per i servizi usati.
  • Nessuna manutenzione: il provider di servizi fornisce la manutenzione.
  • Scalabilità quasi illimitata: sono disponibili risorse on demand per soddisfare le tue esigenze aziendali.
  • Flessibilità d’utilizzo, in quanto il cloud è accessibile ovunque e in qualsiasi momento. L’unico requisito è una connessione a Internet.

Perché affidarsi a un cloud privato?

Un cloud privato permette di organizzare, gestire, distribuire e sfruttare i servizi IT in modo più flessibile. L'utilizzo di un cloud privato consente inoltre di sviluppare e implementare più velocemente eventuali nuove funzioni del business e di espandere o ridurre le capacità secondo necessità.

Ma soprattutto il cloud privato garantisce un controllo degli accessi che non è invece possibile effettuare con altre tipologie di cloud, il che contribuisce a una migliore sicurezza dei dati.

La creazione di un cloud privato prevede un ampio know-how tecnico, per tale motivo è consigliabile affidarsi ad esperti del settore, che siano in grado non solo di configurare la soluzione più adeguata per l'azienda, ma anche si offrire assistenza e manutenzione del servizio.

IPSNet progetta e fornisce soluzioni Cloud basate su Server virtuali (VPS) e Desktop virtualisi avvale di Data Center tecnologicamente all'avanguardia e storage di ultima generazione, garantendo sicurezza e possibilità di personalizzazione. Un team di esperti al tuo servizio per sviluppare e mantenere soluzioni ad hoc per ottimizzare il lavoro nella tua azienda. Vuoi maggiori informazioni? Contattaci o richiedi un preventivo.