Glossario Marketing

 

A

ADSENSE

Servizio di Google che offre la possibilità, per i proprietari di un sito internet o un’applicazione web, di affittare uno spazio in cui inserire annunci/banner pubblicitari, monetizzati sulle visualizzazioni (impressions) e sui click.
Il servizio consente di selezionare il tipo di annunci da pubblicare sul proprio sito (scegliendo tra annunci, referral, motori di ricerca personalizzati e annunci per cellulari). È anche possibile personalizzare il banner scegliendone forma, dimensione e colori, così da poterli adattare al meglio alla pagina. È possibile anche indicare il tipo di creatività: testuale, visuale o entrambe. Con visuale si intende pubblicazione di un annuncio in formato gif\jpeg\flash.

ADVERTISING / ADS

Il termine advertising o, in breve ads, identifica il mezzo di comunicazione pubblicitaria online. Viene utilizzato dalle aziende per conseguire i propri obiettivi di marketing.

AFFILIATE MARKETING

Si tratta di un accordo commerciale tra un advertiser (azienda che intende vendere un suo servizio o prodotto) e un affiliato (persona che promuove il servizio o prodotto dell'advertiser). Tra l'affiliato e l'advertiser può agire una terza entità, la piattaforma di affiliazione. La piattaforma di affiliazione ha il ruolo dell'intermediario tra affiliato e advertiser. Si occupa inoltre del tracciamento delle conversioni e dei pagamenti.
Il lavoro dell'affiliato è di portare traffico sulla pagina dell'advertiser, usando i canali di traffico precedentemente accordati, a pagamento o tramite attività SEO o Email Marketing (DEM), al fine di generare delle conversioni.
Una conversione può essere definita diversamente a seconda del programma o della campagna alla quale aderisce l'affiliato. Le informazioni al riguardo sono sempre stabilite nel piano commissionale dell'advertiser e vengono definite spesso come CPA o cost per action (costo per azione). Ad esempio, un'azione può essere un click, una vendita, l'acquisto di dati di contatto, il download di un catalogo etc.
Il pagamento agli affiliati è normalmente proporzionale alle conversioni, per esempio CPA (Cost per Action) o CPO (Cost per Order), similmente alla norma del pay per click prevalente nella pubblicità online.

 

B

B2B

Acronimo di Business to Business, indica un tipo di commercio interaziendale. Questa sigla è utilizzata soprattutto quando l'interazione tra impresa e cliente avviene tramite internet, ovvero nel caso del commercio elettronico.

B2C

Acronimo di Business to Customer, indica le relazioni che un'impresa commerciale detiene con i suoi clienti per le attività di vendita e/o di assistenza. Questa sigla è utilizzata soprattutto quando l'interazione tra impresa e cliente avviene tramite internet, ovvero nel caso del commercio elettronico.

BANNER

Nel web, un banner è una striscia o riquadro pubblicitario inserito in una pagina. Una volta cliccato, permette di essere reindirizzati al sito o alla campagna marketing di chi ha pagato lo spazio banner.

BRAND AWARENESS

La brand awareness indica la notorietà di una marca (brand) rispetto a un determinato target. Nello specifico riguarda come si posiziona un brand all’interno del pubblico di riferimento, non solo a livello quantitativo, ma anche qualitativo.

BID

Nell’ambito del processo d’acquisto della pubblicità on-line, indica l’offerta d’acquisto per uno o più spazi pubblicitari.
Per esempio su Google Ads indica la quota che si è disposti a pagare per ottenere un determinato posizionamento per una parola chiave.

BOUNCE RATE

Il Bounce Rate indica la percentuale di persone che abbandonano un sito senza visitare altre pagine.

 

C

CALL TO ACTION

Si tratta di un elemento inserito all’interno di una pagina web per indurre il visitatore a compiere una determinata azione come acquistare, compilare un modulo, una registrazione ad una newsletter, eseguire un download... Generalmente si tratta di bottoni che invitano gli utenti ad agire, indirizzandoli verso il flow desiderato per ottenere risultati in termini di marketing.

CLICK-THROUGH RATE (CTR)

Il termine indica la trasformazione delle impression in click. Si tratta del parametro che permette di valutare, quante volte viene cliccato un annuncio, un video pubblicitario etc in relazione al numero di volte che appare agli utenti. Sostanzialmente è il risultato del rapporto click/impressioni.

CMS

Acronimo di Content Management System (sistema di gestione die contenuti). E’ un software installato su un web server che permette di gestire i contenuti del sito in maniera semplice, svincolando il webmaster da conoscenze tecniche specifiche di programmazione Web. L'esempio più noto di CMS è Wordpress.

CONVERSIONE

La conversione è l’azione (o risultato) eseguita da un utente su un sito internet, può trattarsi ad esempio di un acquisto, della compilazione di una richiesta di informazioni, dell’iscrizione alla newsletter, della registrazione al sito, del download di un documento, etc. Il Tasso di Conversione è quindi un valore per misurare il successo di una campagna pubblicitaria o il buon funzionamento di un sito web.

COOKIES

I cookies sono file che tracciano e memorizzano le informazioni specifiche riguardanti la navigazione degli utenti all’interno di un sito web.
Esistono diverse categorie di cookie, con caratteristiche e utilizzi diversi:

a) Cookies tecnici: si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito e sono utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’Utente a erogare tale servizio;
b) Cookies analitici: sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l’utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l’utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l’usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.
c) Cookies di profilazione: si tratta di cookie persistenti utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell’utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.
d) Cookies di terze parti (analitici e/o di profilazione): si tratta di cookie generati da organizzazioni non facenti capo al Sito, ma integrati in parti della pagina del Sito. Si pensi ad esempio ai “widget” di Google (ad es. Google Maps) o ai “social plugin” (Facebook, Twitter, LinkedIn, Google+, ecc.).

COST PER ACTION / COST PER ACQUISITION (CPA)

Identificare del costo di una determinata azione compiuta da un utente. Questo parametro può essere rappresentato come acquisto di un prodotto, un click su un annuncio online (nel caso del pay per click), registrazione a un form, iscrizione a una newsletter etc.
L'acronimo CPA è usato anche per individuare un modello di pubblicità dove l'inserzionista paga soltanto quando effettivamente avviene un'azione (ad es. in Google Ads).
Questo parametro è strettamente basato sui risultati e per questo preferito in molti casi dagli inserzionisti.

COST PER CLICK (CPC)

Il costo per l’inserzionista di ogni singolo click su un annuncio o un link che richiede il collegamento alla pagina Web dell’inserzionista.

COST PER LEAD (CPL)

Costo corrisposto dall’inserzionista per ogni lead generato attraverso un’iniziativa di marketing in un dato intervallo temporale.

COSTO PER MILLE (CPM)

Il costo per mille è il costo che l’inserzionista paga per l’esposizione dell’annuncio per ogni 1000 impressioni.

CRAWLING

Vengono definiti crawler (o spider o robot) quei software che analizzano i contenuti di una rete (o di un database) in un modo metodico e automatizzato, generalmente per conto di un motore di ricerca. Nello specifico, un crawler è un tipo di bot (programma o script che automatizza delle operazioni), che solitamente acquisisce una copia testuale di tutti i documenti presenti in una o più pagine web creando un indice che ne permetta, successivamente, la ricerca e la visualizzazione.
I crawler dei motori di ricerca analizzano una lista di URL fornita dal motore di ricerca stesso. Durante l'analisi di una URL, identifica tutti i collegamenti ipertestuali presenti nel documento e li aggiunge alla lista di URL da visitare.
Per facilitare questo processo il webmaster può inserire nella root del sito un file "robots.txt", all'interno del quale è possibile indicare quali pagine non dovrebbero essere analizzate.
I principali crawler dei motori di ricerca sono, ad oggi:

  • Googlebot di Google
  • Yahoo! Slurp di Yahoo
  • DuckDuckBot di DuckDuckGo
CREDITS

Riferimenti all'autore di un testo, un'immagine, un programma, un sito web...
Generalmente indicati nel footer di un sito.

 

D

DEM (DIRECT EMAIL MARKETING)

Il Direct Email Marketing è un tipo di marketing diretto che utilizza la posta elettronica come mezzo per comunicare messaggi commerciali verso un pubblico ben definito e profilato.
Le campagne DEM consentono di comunicare con i potenziali clienti in maniera personalizzata, proponendo prodotti o servizi basati sugli interessi dei destinatari, con il fine di portare gli utenti a compiere una conversione (contatto, acquisto, iscrizione etc).

DIGITAL MARKETING

Il Digital Marketing è la disciplina del marketing di prodotti e servizi che si svolge prevalentemente online attraverso siti internet, canali web e social e piattaforme ecommerce.
Le attività di digital marketing generano sempre risultati misurabili, ciò consente un elevata possibilità di ottimizzazione della strategia applicata per raggiungere gli obiettivi di business.
Il Digital Marketing comprende molte sottodiscipline come: Content Marketing, SEO, SEM, DEM, Social Media Marketing e E-Commerce Marketing.
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri articoli sul digital marketing.

DIGITAL STRATEGY

Si tratta di una strategia di marketing volta a consolidare o espandere un business online. È indispensabile per farsi conoscere ed intercettare nuovi clienti, per comprendere i fattori critici di successo dei business digitali e individuare i canali attraverso i quali raggiungere l'audience desiderato. La digital strategy permette di capire come integrare tra loro i vari strumenti digital e social per massimizzare i risultati ottenibili.

DISPLAY MARKETING

Il termine display marketing fa riferimento alle pubblicità online basate su elementi grafici come banner, button, pop-up e video che vengono pubblicati, a pagamento, su siti di interesse per l'utente con lo scopo di pubblicizzare un prodotto o un servizio.
Le pubblicità di Google Adsense, per esempio, rientrano nella categoria delle campagne di display marketing.

 

E

E-COMMERCE

Il modello e-commerce, ossia di commercio elettronico, si basa sulla vendita di prodotti e servizi attraverso l’utilizzo di internet grazie al supporto di uan piattaforma online o di un sito web.
Il termine non indica solamente le transazioni, ma anche tutte le relazioni commerciali realizzate mediante l’uso di computer e reti, che hanno come scopo lo scambio di informazioni direttamente correlate alla vendita di beni e servizi.
In gergo vengono definiti semplicemente "e-commerce" i siti web realizzati per il commercio online.
Leggi il nostro articolo Vuoi avviare un e-commerce? Ecco alcuni suggerimenti.

E-MAIL MARKETING

Per e-mail marketing si intende la promozione di prodotti e servizi per mezzo posta elettronica.
Il termine racchiude le tre sono le tipologie di mail utilizzate a scopo commerciale e/o pubblicitario: DEM (Direct E-mail Marketing), Newsletter e Transactional e-mail.

 

F

FIDELIZZAZIONE

Tecnica di marketing che indirizza e concentra gli sforzi dell’azienda nel mantenimento della clientela attuale.

 

G

GDPR

Acronimo di General Data Protection Regulation, ossia Regolamento generale per la protezione dei dati personali n. 2016/679.
É la normativa europea in materia di protezione dei dati in vigore dal 25 maggio 2018, definita con lo scopo di definire in maniera univoca e definitiva la regolamentazione in materia di protezione dei dati personali all'interno dell'Unione europea.
Il punto chiave del regolamento è il controllo degli utenti sui propri dati personali e di conseguenza la garanzia di alcuni nuovi diritti legati a questa materia:

  • diritto di accesso: l'utente ha il diritto di sapere come e perché vengono utilizzati i suoi dati;
  • diritto di rettifica: l'utente ha la possibilità di rettificare i propri dati personali inesatti senza che venga applicato un ritardo (ingiustificato) alla modifica;
  • diritto di oblio: l'utente ha il diritto di richiede la cancellazione dei propri dati in qualunque momento;
  • diritto alla portabilità dei dati: l'utente può ricevere in forma strutturata tutte le informazioni che sono state raccolte su di lui e comunicarle a un altro titolare. Per es. è ora possibile scaricare i propri dati su Facebook e importarli in un altro social network.
GOOGLE SEARCH CONSOLE

La Google Search Console (ex Strumenti per i Webmaster di Google) è un tool gratuito messo a disposizione da Google per ottimizzare, analizzare e controllare lo stato del proprio sito web o blog nei risultati di ricerca.
In particolare, Search Console riunisce un insieme di singoli strumenti che forniscono informazioni fondamentali per il webmaster:
- accessibilità del sito ed eventuali errori (nella versione desktop e responsive);
- eventuali problemi con la SEO di una o più pagine;
- presenza di malware o hacking del sito web;
- posizionamento delle pagine sulla SERP;
- diversi dati sulle parole chiave;
- termini/query di ricerca tramite qui gli utenti raggiungono il sito.

 

I

IMPRESSION

Il termine impression indica il numero di volte che viene visualizzato una pagina o un annuncio.

INBOUND LINK

I link inbound, o link in entrata, sono collegamenti presenti su siti esterni che, se cliccati, portano direttamente l’utente ad una determinata sezione del nostro sito.
I link inbound sono molto importanti per il posizionamento sui motori di ricerca, in quanto, se provenienti da siti affidabili, contribuiscono a rafforzare la credibilità del sito.
Al contrario, una campagna di link inbound non controllata e di bassa qualità, effettuata al solo fine di ottenere visibilità in tempi brevi, potrebbe essere dannosa per il posizionamento del sito web, che potrebbe addirittura incorrere in penalizzazioni da parte dei motori di ricerca.

INBOUND MARKETING

Al contrario dei vecchi metodi di outbound marketing come acquistare annunci, comprare mailing list, e pregare per i contatti, l’Inbound Marketing si concentra sulla creazione di contenuti di qualità che attirino le persone verso l'azienda e il prodotto.
L’Inbound Marketing non è solamente un mezzo col quale ci si promuove, bensì una vera e propria metodologia che copre l’intero ciclo di vita del processo d’acquisto.

INDICIZZAZIONE

L'indicizzazione è il processo che consiste nel rendere visibile un sito per i motori di ricerca. Tramite l’indicizzazione un sito viene inserito in un database del motore di ricerca comparendo così nelle pagine di ricerca a seguito delle interrogazioni degli utenti del web.

 

L

LANDING PAGE

Le landing pages sono pagine destinate a ricevere l’utente durante il suo “atterraggio” su un sito dopo aver cliccato su un link o un banner pubblicitario. Sono pagine che presentano un prodotto o un servizio e che hanno lo scopo di interessate l’utente e stimolarlo a compiere un’azione. Per questo motivo nelle landing pages troviamo sempre delle call to action, ossia un’istruzione volta a provocare una risposta immediata (Chiama ora, Scopri di più, Visita il sito, etc) all’interno di un pulsante ben evidenziato e riconoscibile.

LEAD GENERATION

Viene definito lead un potenziale acquirente di un prodotto o servizio.
Il termine lead generation indica una serie di attività volte all’acquisizione di contatti qualificati, cioè alla raccolta di nominativi e riferimenti di contatto di individui o aziende potenzialmente interessate all’acquisto di certi prodotti o servizi.
A tal fine si utilizzano campagne di direct marketing e digital marketing, con l’intento di incoraggiare il numero più elevato possibile di utenti a fornire i propri dati e profilarsi.

LINK BUILDING

Il link building è una tecnica SEO volta alla creazione di link fra determinate pagine interne e esterne ad un sito internet. Lo scopo è incrementare la popolarità e l'autorevolezza del sito, migliorandone il posizionamento.

LOCATION BASED MARKETING

Tecnica di marketing adottata per la promozione dei business online che hanno una forte connotazione locale. Adottata principalmente dalle piccole e medie aziende, consente l’ottimizzazione della propria presenza nella Local Search.
Lo strumento più importante per il location based marketing è Google My Business.

LONG TAIL

Letteralmente: coda lunga.
Si tratta di key phrase che contengono più di 4 o 5 termini, generalmente molto specifici, che hanno una competitività molto bassa perché ricercate con poca frequenza.
Se prese singolarmente queste keyword generano poco traffico, ma se sommate complessivamente tra di loro generano un traffico di alta qualità, ovvero un volume di accessi tale da poter influire sul posizionamento SERP.
L'utilizzo ti long tail è un fattore molto rilevante in una strategia SEO.

 

KEYWORDS

Con il termine keyword (parola chiave) si intendono quelle parole che gli utenti inseriscono nei motori di ricerca per trovare e consultare i siti di loro interesse.
Quando si parla di ottimizzare una pagina web per una determinata keyword significa che l'obiettivo finale diventa scalare i risultati dei motori di ricerca per quella keyword, comparendo nella prima pagina dei risultati, possibilmente in una posizione alta.
I fattori che determinano i risultati sono molteplici:

  • numero di occorrenze delle parole chiave nel testo (densità);
  • posizione occupata della keyword nella pagina;
  • la relazione tra le parole della pagina ed eventualmente i termini collegati alle keyword di nostro interesse. 
KPI

Sono indicatori chiave di prestazione utilizzati nella per misurare le performance di un sito e per stabilirne il raggiungimento degli obiettivi prefissati.
I principali KPI da monitorare nel web marketing sono:

  • revenue: le entrate del business generate dai canali di digital marketing;
  • numero degli ordini (nel caso di vendita online);
  • ROAS (Return On Advertising Spend), il ritorno sulla spesa pubblicitaria. Per calcolare questo valore occorre applicare la seguente formula: "Entrate delle campagne/Spese pubblicitarie x 100".
    Questo concetto si applica a tutte le campagne di advertising online, Google Ads e Social Ads.

Se l'obiettivo è la generazione di lead, i KPI fondamentali sono:

  • numero di lead: quanti nuovi contatti/potenziali clienti sono stati raggiunti grazie alle digital strategy in atto;
  • CPL (Cost per Lead).

 

M

META TAG

I meta tag sono attributi HTML che descrivono, sinteticamente, il contenuto di una pagina al fine di posizionarla meglio su un motore di ricerca.
I due meta tag fondamentali per un'ottimizzazione dal punto di vista SEO sono il Tag Title e la Meta Description, rispettivamente titolo e descrizione della pagina web. 

 

N

NEWSLETTER

Comunicazione periodica inviata via mail agli utenti che si sono iscritti alla Mailing List, fornendo il proprio consenso al trattamento dei dati personali (conformemente alla normativa GDPR).
Le newsletter possono avere finalità informativa, di intrattenimento o promozionale.

 

O

 

OPT-IN

Consiste in un’autorizzazione rilasciata da un’utente ad un’azienda per utilizzare i propri dati per scopi di marketing.
Ne esistono due tipologie:

  • single opt-in che prevede la preventiva acquisizione del consenso a cui fa seguito l’invio della mail;
  • double opt-in che prevede invece che ci siano due passaggi per confermare il modulo d’iscrizione. Una volta compilato il modulo ed inviata la richiesta, il sistema in automatico invia una mail di conferma d’iscrizione all’indirizzo mail inserito dall’utente che quest’ultimo dovrà cliccare se vuole valorizzare la sua richiesta. Il Double opt-in non è obbligatorio per legge, ma sicuramente è consigliabile in quanto si preoccupa di verificare l’esistenza effettiva della mail comunicata e la proprietà di quest’ultima in capo all’utente.
OPT-OUT

L'opt-out si verifica quando l’utente non autorizza un’azienda ad utilizzare i propri dati per scopi di marketing.

OTTIMIZZAZIONE

Con il termine ottimizzazione si intendono tutti quegli interventi, che riguardano sia la struttura della pagina o del sito, sia i contenuti, mirati a far aumentare il traffico verso quel sito e favorire quindi un buon posizionamento organico.

OUTBOUND LINK

Link in uscita, verso siti esterni.

 

P

PAGERANK

Il pagerank di Google è un valore numerico che va da 0 a 10 e rappresenta il grado di importanza di una data pagina nel web. Il pagerank è importante perché può influenzare il ranking (posizionamento) nei risultati di ricerca di Google.

PAY PER CLICK (PPC)

Modalità di acquisto e pagamento della pubblicità online: l’inserzionista paga una tariffa solo quando un utente clicca effettivamente sull'annuncio.

POP-UP

Finestra che si apre durante la navigazione di un sito internet o applicazione web, spesso usata per messaggi pubblicitari o form di raccolta dati (ad esempio per iscrizione alla newsletter o per il download di materiale informativo).

POSIZIONAMENTO

Con il termine posizionamento s'intende l'acquisizione di visibilità tra i risultati dei motori di ricerca.  
Può comprendere ottimizzazione del sito web, incremento della popolarità on line, indicizzazione sui motori di ricerca.

PROFILAZIONE

Quando si parla di profilazione dell'utente si intende l'insieme di attività di raccolta ed elaborazione dei dati inerenti agli utenti di servizi per suddividere l'utenza in gruppi di comportamento e intraprendere azioni di marketing mirato.

 

Q

QUALITY SCORE

Valore assegnato da Google ad ognuna delle keyword pubblicizzate su Ads. 
Il Quality Score misura quanto è rilevante la keyword in rapporto all’ annuncio e alla stringa di ricerca digitata dall’utente su Google.

QUERY

In generale una query è una richiesta di informazioni. Le query di ricerca sono sequenze di parole che usiamo inserite dagli utenti su un motore di ricerca per generare i risutati e informazioni di cui si ha bisogno.

 

R

RANKING

Nel posizionamento nei motori di ricerca indica è il metodo con cui un motore dispone i risultati di ricerca. Il ranking è quindi la posizione che un motore di ricerca, attribuisce ad un sito, nella classifica.

REFERRAL

Per referral si intende in senso generico ogni risorsa o pagina web contenente un link che rimanda a un'altra pagina, nell'intento di generare traffico verso quest'ultima.

REMARKETING / RETARGETING

Il Remarketing è una funzionalità di alcune campagne advertising che consente di raggiungere un pubblico di persone che hanno già in precedenza visitato un sito o una pagina web.
In questo caso l’annuncio per il sito già visitato viene mostrato a questi utenti durante le loro ulteriori nuove visite all’interno di altri siti web. Solitamente avviene sfruttando i cookies del browser.

ROI

Acronimo di Return On Investement. Si tratta dell’ indicatore che esprime quanto hanno reso i capitali investiti nella comunicazione e promozione del sito
Il ROI è uno dei principali KPI.

S

SEM:

Acronimo di Search Engine Marketing e si riferisce all’attività di promozione di un sito sui motori di ricerca.
Si tratta di una sorta di meccanismo di ottimizzazione il cui obiettivo è quello di portare traffico qualificato verso il sito web o una landing page.
Questo genera un aumento visibilità di un sito e la qualità degli utenti al fine di incrementare il numero di potenziali clienti e quindi il ROI, ritorno sull’investimento.
Alcuni degli strumenti SEM sono il DEM, ossia il Direct Email Marketing; le campagne PPC (Pay Per Click) sui motori di ricerca o sui social media più noti.

SEO

Acronimo di Search Engine Optimization. Con questo termine si indica tutte le azioni di ottimizzazione di un sito o di una pagina affinché risulti ben posizionata nei risultati organici dei motori di ricerca.
L’attività di ottimizzazione per i motori di ricerca può essere effettuata on-page (se esercitata su fattori interni al sito) o off-page (se incide su fattori esterni). 
Le attività di SEO on-page prevedono:

  • ottimizzazione dei contenuti e delle immagini presenti nelle pagine del sito,
  • ottimizzazione del codice delle pagine,
  • implementazione delle tecnologie adottate ecc.

L’attività di SEO off-page, invece, viene effettuata con tecniche di link building.

SERP

Acronimo di Search Engine Results Page. Indica il risultato che restituisce un motore di ricerca quando un utente effettua una ricerca.
Nella SERP figurano i risultati a pagamento o sponsorizzati in testa e di seguito quelli organici, non a pagamento.

SITI RESPONSIVE / MOBILE FRIENDLY

Siti strutturati con layout fluido che si adattano ai dispositivi mobili (smartphone, tablet, desktop) con un unico codice HTML.

SPIDER

Uno spider (anche detto BOT o Crawler) è un programma che ha la funzione principale di scandagliare le pagine di un sito web, attraverso il controllo dei contenuti testuali presenti e dei link, e creare una copia di queste per permettere così ai motori di ricerca di indicizzare le pagine nei risultati di ricerca.

T

TAG

Si tratta di termini, parole singole o composte, associati ad un determinato elemento per classificarne il contenuto.

TARGET

Un obiettivo che si vuole raggiungere con una determinata azione o campagna. Può anche essere sinonimo di mercato-obiettivo, segmento, pubblico di riferimento.


U

URL

Acronimo di Uniform Resource Locator. È l’indirizzo, unico e inequivocabile, di una risorsa su Internet. Qualsiasi documento come un file immagine, un file di testo, una risorsa multimediale, ecc. è localizzabile precisamente per mezzo della URL.
L'URL si compone di tre elementi:

  • il protocollo;
  • l'host;
  • il path del documento.

Ad esempio:

https://www.ipsnet.it/pagina-di-esempio.aspx

dove:

  • https:// è il protocollo;
  • www.ipsnet.it è l'host;
  • pagina-di-esempio.aspx è il path (percorso) del documento.
USER EXPERIENCE / UX

La User Experience o UX si traduce nell’esperienza dell’ utente data dall’insieme delle emozioni, percezioni e reazioni provate quando questo si interfaccia con un prodotto o servizio online. Consiste dunque nella progettazione di una dimensione che mette al centro le caratteristiche e i bisogni degli utenti, focalizzandosi sul loro contesto d’uso.

 

W

WEB ANALYTICS

Il termine web analytics indica l’attività statistica di misurazione ed analisi delle performance di un sito web.
Attraverso i cookies viene tracciato il comportamento e le azioni degli utenti al fine di profilarli per finalità statistiche o di marketing.

WEB MARKETING

Il web marketing è l’insieme delle strategie e azioni di marketing che hanno l’obbiettivo di sviluppare e promuovere un’azienda, un servizio o un prodotto online
Il focus del web marketing è sulle attività che possono essere svolte nel world wide web, ossia nella rete. In questo senso il termine ha un'accezione più ristretta rispetto invece al digital marketing, che comprende un pool di strumenti più ampio e non legati unicamente al www.

WEBMASTER

Si definisce webmaster il responsabile del progetto e della gestione di un sito web, sia sul piano del funzionamento tecnico che per quanto riguarda l'organizzazione dei servizi e l'aggiornamento delle pagine.

X

XML

Acronimo di Extensible Markup Language. 
É un linguaggio-codice che permette la definizione, la validazione e la condivisione di differenti formati di documenti sul Web.
XML viene considerato un metalinguaggio sviluppato per supplire i limiti del linguaggio HTML, permettendo una migliore gestione dei dati strutturati.