30 Luglio 1997

Notizie su Ruesta, paese dove si svolge il Tavolo 2

Ruesta ha una sua storia:...

Il paese di Ruesta è sorto nell'XI secolo circa attorno ad un castello di frontiera fondato dai mussulmani e poi dagli aragonesi.

Posta in un ambiente ostile e poco propizio all'agricoltura, Ruesta ha goduto di una situazione privilegiata.
Aveva una buona rete di comunicazioni e la popolazione è cresciuta, fino a che all'inizio degli anni '60, il selvaggio sviluppo ha scelto questa valle del fiume Aragon per la costruzione della diga di Yesa.

Così si sono inondate le terre migliori e, come gli abitanti di Tiermas e di Esco, la gente se n'è andata da Ruesta.
Le case sono state chiuse, le voci si sono spente e le erbacce hanno incominciato ad invadere le strade.
Per 30 anni, Ruesta è stata un paese morto.
Di giorno in giorno, un tetto s'è sfondato, è crollata una facciata e uno sciacallo s'è portato via ancora qualcosa di quel po' che restava.

Oggi, attraverso la Confederazione Generale dei Lavoratori (CGT), si sta portando avanti un programma di ristrutturazione e di riabilitazione del luogo.

Questi sono i motivi per cui s'è presa la decisione di installare il Tavolo di Aragon a Ruesta, dato che desideriamo che serva come esempio e sia di appoggio a tutti e a tutte quelli/e che in qualsiasi luogo del pianeta si sono visti obbligati ad abbandonare le terre che li hanno visti nascere per cercare lontano come sopravvivere, obbligati/e a ciò dagli interessi di coloro che antepongono un indecente arricchimento alle vite ed alle speranze delle persone.

PIATTAFORMA DI SOLIDARIETA' COL CHIAPAS DI ARAGON


logo

Indice del 2° Incontro Intercontinentale