La Jornada 28 luglio 1996

In Chiapas all'assalto degli spazi che rimangono aperti

Hermann Bellinghausen, inviato - San Cristobal de las Casas -

Un problema di tre o quattro municipi del Chiapas già è arrivato in Sudafrica e in Mauritania è rimbalzato in Kurdistan e dall'esilio è stato portato qui una buona volta: 41 paesi sommano il loro nome e quest'oggi a mezzogiorno hanno intrapreso il cammino per Oventic, per lo più in autobus di media classe.

Nel cortile del Centro Don Bosco giace una selva di zaini ed equipaggiamenti leggeri di circa 1600 delegati stranieri.

(...)

Un gruppo di giovani delle Canarie s'intrattiene cantando "siamo europei per forza", coprendosi la testa con una bandiera delle Canarie, ed è possibile che desiderino essere africani. Se fossero tutti tranquilli questo sarebbe un incontro però così non è. Tra tutti gli europei ci sono dei greci e sicuramente gli italiani che parlano tutto il tempo e sono circa 300.

Così da Zooropa* " non ho compagni, non ho una carta geografica, non ho motivazioni, motivazioni per ritornare".

Dal Messico e contro corrente arrivano comitati civili da 31 stati della Repubblica. Manca Nayarit**.

Già ruggiscono i motori degli autobus. La commissione organizzatrice dà una conferenza stampa di fronte al fumo di un garage (senza microfoni) e informa su come stanno andando le accreditazioni; sull'ubicazione dei tavoli, sui relatori, su come vanno i problemi d'immigrazione dei francesi, spagnoli, baschi e su come il governo stia facendo la "mosca morta". Dei sindacati messicani presenti, delle organizzazioni contadine e dei partiti politici dei 4 continenti.

Colombia, Venezuela, Puertorico, Guatemala, Paraguay, Perù e Cuba. Però soprattutto abbondano gli europei; ah, Zooropa: "e non ho religione e non so che cos'è e non conosco i limiti di quello che abbiamo ottenuto" (Bono Vox - 1993 - Dublino).

Si levano gli ormeggi per l'Intergalattico verso le montagne di Sacamch'en, la terra delle rivolte tzotziles, delle caverne che parlano, la terra di un movimento civile indigeno che non per la prima volta ricorre alle armi.

Dopo Oventic, all'altro estremo della Grotta Bianca, le navi della Brigata Intergalattica dirigeranno le loro truppe ai quattro punti della biosfera che, in tre o quattro municipi di nessuna parte, nello stato del Chiapas, proveranno ad occupare gli ultimi spazi che restano.

* ultimo tour mondiale del gruppo rock U2

** luogo dell'oceano Pacifico da dove gli Aztechi cominciarono a popolare la valle del Messico.

(tradotto dal Comitato Chiapas di Torino)

Indice dell'Incontro Intercontinentale