ESERCITO ZAPATISTA DI LIBERAZIONE NAZIONALE

PRIMA DICHIARAZIONE DELLA REALIDAD CONTRO IL NEOLIBERISMO E PER L'UMANITÀ

"Sono già arrivato, sono già qui presente, io cantore.

Godete nei momenti buoni, vengano qui

a presentarsi coloro che hanno il cuore dolente.

Io elevo il mio canto".

Poesia Nahuatl

Ai popoli del mondo:

Fratelli:

Durante gli ultimi anni il potere del denaro ha presentato una nuova maschera sopra il suo volto criminale. Al di sopra delle frontiere, senza che gli importino razze e colori, insulta onestà e assassina speranze.

Rinominato "Neoliberismo" il crimine storico del concentramento di privilegi, ricchezze e impunità, democratizza la miseria e la speranza.

Una nuova guerra mondiale viene librata, ora però contro l'umanità intera.

Come in tutte le guerre mondiali, ciò che si cerca è una nuova spartizione del mondo. Con il nome di "globalizzazione" loro chiamano questa guerra moderna che assassina e dimentica. La nuova spartizione del mondo consiste nel concentrare potere nel potere e miseria nella miseria. La nuova spartizione del mondo esclude le "minoranze". Indigeni, giovani, donne, omosessuali, lesbiche, gente di colore, immigrati, operai, contadini; le maggioranze che formano gli scantinati mondiali si presentano, per il potere, come minoranze imprescindibili. La nuova spartizione del mondo esclude le maggioranze. Il moderno esercito di capitali finanziari e di governi corrotti avanza nell'unico modo di cui è capace: distruggendo. La nuova spartizione del mondo distrugge l'umanità. La nuova spartizione del mondo ha posto soltanto per il denaro e i suoi servi. Uomini, donne e macchine si eguagliano nella servitù e nell'essere imprescindibili. La menzogna governa e si moltiplica nei mezzi e nei modi. Una nuova menzogna ci viene venduta come storia. La menzogna della sconfitta della speranza, la menzogna della sconfitta della dignità, la menzogna della sconfitta dell'umanità. Lo specchio del potere ci offre un equilibrio alla bilancia: la menzogna della vittoria del cinismo, la menzogna della vittoria del servilismo, la menzogna della vittoria del neoliberismo. In luogo di umanità ci offrono indici nelle borse di valori, in luogo di dignità ci offrono globalizzazione della miseria, in luogo di speranza ci offrono il vuoto, in luogo di vita ci offrono l'internazionale del terrore. Contro l'internazionale del terrore che rappresenta il neoliberismo, dobbiamo mettere in piedi l'internazionale della speranza. L'unità, al di sopra delle frontiere, idiomi, colori, culture, sessi, strategie e pensieri di tutti coloro che preferiscono l'umanità viva. L'internazionale della speranza. Non la burocrazia della speranza, non l'immagine inversa e, quindi, simile a ciò che ci annichila.

Non il potere con un nuovo segno o nuove vesti. Un alito così, l'alito della dignità. Un fiore sì, il fiore della speranza. Un canto sì, il canto della vita.

La dignità è questa patria senza nazionalità, questo arcobaleno che è anche un ponte, questo mormoriodel cuore senza che importi il sangue che lo vive, questa ribelle irriverenza che burla le frontiere, dogane e guerre. La speranza è questa ribellione che rifiuta il conformismo e la sconfitta. La vita è ciò che ci devono: il diritto a governare e governarci, a pensare e agire con una libertà che non si eserciti sulla schiavitù degli altri, il diritto a dare e ricevere ciò che è giusto. Per tutto questo, uniti a coloro che, al di sopra di frontiere, razze e colori, condividano il canto alla vita, la lotta contro la morte, il fiore della speranza e l'alito della dignità...

L'ESERCITO ZAPATISTA DI LIBERAZIONE NAZIONALE PARLA....

A TUTTI COLORO CHE LOTTANO PER I VALORI UMANI DI DEMOCRAZIA, LIBERTÀ E GIUSTIZIA.

A TUTTI COLORO CHE SI SFORZANO PER RESISTERE AL CRIMINE MONDIALE CHIAMATO "NEOLIBERISMO" ED ASPIRANO A CHE L'UMANITÀ E LA SPERANZA DI ESSERE MIGLIORI SIANO SINONIMI DI FUTURO.

A tutti gli individui, gruppi, collettivi, movimenti, organizzazioni sociali, cittadine e politiche, ai sindacati, alle associazioni di quartiere, cooperative, tutte le sinistre già state e che ci saranno, organizzazioni non governative, gruppi di solidarietà con le lotte dei popoli del mondo, bande, tribù, intellettuali, indigeni, studenti, musicisti, operai, artisti, maestri, contadini, gruppi culturali, movimenti giovanili, mezzi di comunicazione alternativa, ecologisti, abitanti di quartiere, lesbiche, omosessuali, femministe, pacifisti.

A tutti gli esseri umani senza casa, senza terra, senza lavoro, senza alimenti, senza salute, senza educazione, senza libertà, senza giustizia, senza indipendenza, senza democrazia, senza pace, senza patria, senza domani.

A TUTTI COLORO CHE, SENZA IMPORTANZA DI COLORI, RAZZE E FRONTIERE, FANNO DELLA SPERANZA ARMA E SCUDO.

E LI CONVOCA AL PRIMO INCONTRO INTERCONTINENTALE PER L'UMANITÀ E CONTRO IL NEOLIBERISMO.

DA CELEBRARSI NEI MESI DI APRILE E AGOSTO DEL 1996 NEI CINQUE CONTINENTI, SECONDO IL SEGUENTE PROGRAMMA DI ATTIVITÀ:

PRIMO: ASSEMBLEE PREPARATORIE CONTINENTALI NEL MESE DI APRILE DEL 1996 NELLE SEGUENTI SEDI:

1.- CONTINENTE EUROPEO: SEDE A BERLINO, GERMANIA.

2.- CONTINENTE AMERICANO: SEDE A LA REALIDAD, MESSICO.

3.- CONTINENTE ASIATICO: SEDE A TOKIO, GIAPPONE.

4.- CONTINENTE AFRICANO: SEDE DA DEFINIRE.

5.- CONTINENTE OCEANICO: SEDE A SIDNEY, AUSTRALIA.

Nota: LE SEDI CONTINENTALI POSSONO CAMBIARE SE COSÌ LO DECIDONO I GRUPPI ORGANIZZATORI.

SECONDO: INCONTRO INTERCONTINENTALE PER L'UMANITÀ E CONTRO IL NEOLIBERISMO, DAL 27 LUGLIO AL 3 DI AGOSTO DEL 1996, NEGLI "AGUASCALIENTES ZAPATISTI", CHIAPAS, MESSICO.

CON LE SEGUENTI BASI:

TEMARIO:

TAVOLO 1. Aspetti economici di come si vive sotto il neoliberismo, come gli si resiste, come si lotta e proposte di lotta contro di lui e per la umanità.

TAVOLO 2. Aspetti politici di come si vive sotto il neoliberismo, come gli si resiste, come si lotta e proposte di lotta contro di lui e per la umanità.

TAVOLO 3. Aspetti sociali di come si vive sotto il neoliberismo, come gli si resiste, come si lotta e proposte di lotta contro di lui e per la umanità.

TAVOLO 4. Aspetti culturali di come si vive sotto il neoliberismo, come gli si resiste, come si lotta e proposte di lotta contro di lui e per la umanità.

ORGANIZZAZIONE: Le riunioni preparatorie in Europa, Asia, Africa e Oceania saranno organizzate dai Comitati di Solidarietà con la Ribellione Zapatista, organismi affini, e gruppi di cittadini interessati alla lotta contro il neoliberismo e per l'umanità. Chiamiamo i gruppi di tutti i paesi affinché lavorino uniti nell'organizzazione e per la realizzazione delle assemblee preparatorie.

L'INCONTRO INTERCONTINENTALE PER L'UMANITÀ E CONTRO IL NEOLIBERISMO, DA CELEBRARSI DAL 27 LUGLIO AL 3 DI AGOSTO DEL 1996 IN CHIAPAS, MESSICO, SARÀ ORGANIZZATO DALL'EZLN E DAI CITTADINI E ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE MESSICANE CHE VERRANNO RESI NOTI OPPORTUNAMENTE.

ISCRIZIONI: Le iscrizioni per le assemblee preparatorie nei 5 continenti saranno fatte dai comitati organizzatori che si formeranno in Europa, Asia, Africa, Oceania e America, rispettivamente.

Le iscrizioni per l'Incontro in Chiapas, Messico, saranno fatte dai comitati di solidarietà con la ribellione zapatista, con il popolo chiapaneco e con il popolo del Messico, nei loro rispettivi paesi; e in Messico, dalla commissione organizzatrice, che verrà resa nota opportunamente.

NOTA GENERALE E INTERCONTINENTALE: tutto quello che non è stato contemplato da questa convocazione verrà risolto dai rispettivi comitati organizzatori per quanto riguarda le assemblee continentali preparatorie, e dal comitato organizzatore intercontinentale per quanto riguarda l'incontro in Chiapas, Messico.




Fratelli:

L'umanità vive nel petto di tutti noi e, come il cuore, preferisce il lato sinistro. Bisogna trovarla, bisogna trovarci.

Non è necessario conquistare il mondo. Basta che lo facciamo di nuovo.

Noi. Oggi.

DEMOCRAZIA!

LIBERTÀ !

GIUSTIZIA!

Dalle montagne del Sudest Messicano.

Per il Comitato Clandestino Rivoluzionario Indigeno

Comando Generale dell'Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale.

Subcomandante Insurgente Marcos

Messico, Gennaio del 1996.


Indice dell'Incontro Intercontinentale