Presentata la relazione della CCIDH al Parlamento Europeo a Strasburgo

Strasburgo, 14 dicembre 1999

Oggi, 14 dicembre 1999 alle quattro del pomeriggio nella sede del Parlamento Europeo di Strasburgo è stata presentata una Relazione Riassunta della seconda visita di valutazione della CCIODH (Commissione Civile Internazionale di Osservazione per i Diritti Umani), realizzata in Chiapas (Messico) dal 15 al 25 novembre 1999.

Invitati da tre eurodeputati della Delegazioni per l'America Centrale e il Messico del Parlamento Europeo: Claudio Fava, rappresentante del Partito Socialista Europeo; Laura González del Gruppo della Sinistra Unitaria Europea e Wolfang Kreissl-Dörfler dei Verdi, cinque membri della CCIODH: Simona Granati di Roma (Italia), Antoine Soldevila di Parigi (Francia), Colette Beriot di Bruxelles (Belgio), Carlo Baumgartner della Svizzera e Ignacio García di Barcellona (Stato Spagnolo), hanno presentato pubblicamente di fronte a 23 eurodeputati del PE, in maggioranza membri della Delegazione per l'America Centrale e il Messico e rappresentanti dei gruppi popolare, socialista, della sinistra unitaria europea, liberale e misto, per un'ora e mezza la suddetta relazione.

Negli interventi si sono presentate le conclusioni e le raccomandazioni della Commissione, segnalando il deterioramento della situazione dei diritti umani e l'aggravarsi delle condizioni di vita delle comunità, provocati dall'aumento della militarizzazione nella zona di conflitto, sia per numero di soldati che di insediamenti (caserme e posti di blocco, la cui attività mette in difficoltà la libera circolazione delle persone). L'attività dei gruppi paramilitari che continuano ad essere presenti provocando paura e terrore nelle comunità indigene e che agiscono nella più assoluta impunità.

E' stata fatta una menzione speciale sull'accordo tra il Governo Messicano e l'Unione Europea, fondamentalmente per quanto concerne la clausola democratica e i diritti umani, che ha bisogno, per essere reale della costituzione di meccanismi completi di monitoraggio, valutazione e diagnosi sulla sua evoluzione in modo regolare. E' stato chiarito che ancora devono ratificare l'accordo tre parlamenti nazionale: Italia, Germania e Danimarca e che nel caso italiano si condiziona la ratifica al rispetto dei diritti umani.

Dopo gli interventi dei membri della Commissione è iniziato un dibattito con i partecipanti alla riunione: eurodeputati, consiglieri e funzionari del Parlamento che si sono congratulati per il lavoro svolto, animandoci a mantenere la relazione e il canale di informazione e si sono impegnati a consegnare la relazione a tutti i membri della delegazione e a porre domande sulla presenza della Croce Rossa Internazionale, sui meccanismi della clausola sui diritti umani e sulle denunce presentate.

Nel resto della giornata la relazione verrà consegnata alle persone che non hanno potuto partecipare alla riunione per motivi di impegni precedenti, ma che hanno dimostrato interesse, come nel caso del Sig. Antonio Seguro (Presidente della Delegazione) o in quello del Sig. Antonio Cabral (Coordinatore della stessa Delegazione).

Le due parti hanno dimostrato soddisfazione per l'atto e si sono impegnate a continuare il rapporto sullo scambio di informazioni sulla situazione e sulle iniziative che verranno intraprese.

Nella documentazione consegnata v'erano vari allegati sulle espulsione degli osservatori stranieri, una lettera di risposta a quella dell'Ambasciatore del Messico all'Unione Europea spedita da questi agli eurodeputati che avevano richiesto la concessione degli FM3 (visti di ingresso nel paese come osservatori) concessi solo a 11 delle 40 persone della Commissione e altri documenti ancora.

Allo stesso modo si è data notizia della presentazione della relazione ai diversi parlamenti nazionali, all'Alto Commissario per i Diritti Umani dell'ONU, Sig.ra Mary Robinson e alla società civile di diversi paesi.

Per la CCIODH

i cinque partecipanti all'atto

[fonte: Col.lectiu de Solidaritat amb la Rebel.lio Zapatista C/ de la Cera, 1 bis 08001 Barcelona

tel: 34-93-4422101 - 3290643 fax: 34-93-3290858 email: ellokal@pangea.org pag. web: http://www.pangea.org/ellokal/chiapas]


(tradotto da "si.ro" si.ro@iol.it Associazione Ya Basta! Per la dignità dei popoli e contro il neoliberismo-Lombardia)



logo

2 Commissione Internazionale


home