From: "teodoli1" <teodoli1@iol.it>
Subject: interrogazione Prc su campagna xenofoba contro osservatori diritti umani
Old-Date: Thu, 16 Apr 1998

I deputati di Rifondazione Comunista Ramon Mantovani, Mario Brunetti, Nicola Vendola, Tiziana Valpiana e Gabriella Pistone hanno presentato una interrogazione parlamentare sulla campagna xenofoba in atto in Messico contro gli osservatori sui diritti umani. Qui di seguito il testo dell'interrogazione. Spedisce Alfio Nicotra.

Interrogazione a risposta in Commissione Esteri

premesso che:

- è in corso, orchestrata direttamente da esponenti del governo federale, una campagna xenofoba contro gli osservatori stranieri sui diritti umani presenti nelle comunità indigene del Chiapas-Messico;

- gli osservatori della società civile europea agiscono anche in base alle risoluzioni e mozioni approvate dal parlamento europeo e da quelli nazionali che hanno chiesto di vincolare la ratifica del trattato tra Unione Europea e Messico alla ripresa del dialogo tra Governo ed Ezln con la mediazione della Conai e della Cocopa, al rispetto dei diritti umani ed all'attuazione degli accordi di pace sottoscritti dalle parti a San Andres (Febbraio '96);

- tale campagna xenofoba usa strumentalmente l'articolo della Costituzione messicana che vieta agli stranieri di svolgere politica in Messico, considerando attività politica la semplice presenza di osservatori sui diritti umani nelle comunità indigene e la presa in visione della presenza- sempre più massiccia e minacciosa- dell'esercito federale e dei corpi paramilitari in questa zona dello stato messicano;

- appare assolutamente evidente che la campagna di espulsioni, detenzioni arbitrarie, pestaggi di giornalisti e fotografi europei o comunque stranieri ha il solo scopo di allontanare dalla zona ogni testimonianza neutrale di ciò che le autorità messicane stanno mettendo in pratica contro gli accordi di pace sottoscritti e contro le comunità indigene;

-analogamente appare con tutta la sua gravità il tentativo di togliere legittimità all'opera di mediazione del vescovo Samuel Ruiz presidente della Conai (la cui vita è stata attentata per due volte negli ultimi tempi) ed alla stessa Cocopa, espressione del parlamento federale;

- le testimonianze degli osservatori indicano una escalation della violenza dei corpi di polizia e militari in Chiapas particolarmente accentuata da quando il presidente Zedillo, disconoscendo il progetto di riforma costituzionale già preparato dalla Cocopa, ha deciso di presentare unilateralmente un testo di riforma che stravolge in più parti gli accordi di pace sottoscritti;

- tale repressione è significativamente indirizzata contro i municipi autonomi degli indigeni, gli stessi che prendono legittimità dagli accordi di pace sottoscritti a San Andres, che vengono sciolti con la forza e con la devastazione delle già povere strutture (ambulatori, scuole, case) delle comunità;

- il governo del Canada ha inoltrato formale protesta per l'espulsione dei suoi concittadini e per il trattamento ad essi riservato dalle autorità militari e di polizia;

Per sapere:

- se non ritenga giunto il momento di assumere una formale iniziativa degli ambasciatori dell'Unione Europea accreditati in Messico nei confronti delle autorità di quel Paese, affinché cessi immediatamente la campagna di odio xenofobo portata avanti con esplicite dichiarazioni dal Ministro degli Interni Labastida e con atti concreti da polizia migratoria ed esercito federale contro gli osservatori sui diritti umani;

- se non ritenga di dover concordare con le autorità messicane l'invio nelle zone del conflitto di una delegazione governativa italiana e/o europea al fine di verificare effettivamente se il Messico è in grado o meno di rispettare la clausola sui diritti umani stabilita dal trattato economico tra Unione Europea e Messico;

- se non ritenga di dover aprire a San Cristobal de Las Casas (anche in considerazione della massiccia presenza di turisti del nostro paese che lì si recano) una sede consolare della Repubblica Italiana al fine di garantire tempestivo aiuto e tutela ai nostri concittadini ed a quelli dell'Unione Europea.

Roma 16 Aprile 1998 on. Ramon Mantovani

on. Mario Brunetti

on. Nicola Vendola

on. Tiziana Valpiana

on. Gabriella Pistone

logo

Commissione Internazionale