Oggi arrivano in Chiapas 150 osservatori dei diritti umani

MESSICO, 14 febbraio (El Universal).- Domenica mattina arriveranno in Messico 150 componenti della Commissione Civile Internazionale di Osservazione per i Diritti Umani di nazionalità francesi, spagnoli e italiani, che visiteranno il Chiapas seguendo un piano di aiuto umanitario.

Questo nonostante l'avvertimento governativo che non si tollererà più l'ingerenza di stranieri in materie di politica interna.

La Subsecretaría de Población y Asuntos Migratorios del Governo ha informato che ha emesso 205 "inviti" a stranieri perché escano dal paese, poiché si sono fermati nel territorio più del tempo permesso secondo il loro carattere di turisti e hanno partecipato ad atti politici in Chiapas, di forma illegale.

Funzionari dell'istituzione hanno replicato che applicheranno le direttive enunciate dal presidente Ernesto Zedillo nel discorso che ha pronunciato a Kanasín nello Yucatán, al fine di impedire che stranieri trasgrediscano le norme legali.

(tradotto dal Comitato Chiapas di Torino)

logo

Commissione Internazionale