2 Febbraio 1998

COMMISSIONE CIVILE INTERNAZIONALE DI OSSERVAZIONE PER I DIRITTI UMANI

I: PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Si tratta di una commissione di osservazione della società civile, un gruppo di lavoro integrato da personalità, rappresentanti di movimenti sociali, sindacali, politici e organizzazioni non governative, oltre che da persone a titolo individuale il cui obbiettivo è di raccogliere informazione in maniera diretta, sul terreno e con i diversi attori coinvolti, sulla difficile situazione di violenza che si vive nello stato del Chiapas, Messico, che tanto ha inquietato la comunità internazionale.

L'obbiettivo finale della missione è la raccolta d'informazione necessaria per la realizzazione di un rapporto dettagliato che contribuisca al chiarimento della situazione dei diritti umani in Messico e alle vie per una soluzione al conflitto chiapaneco.

L'idea nasce come conseguenza della profonda preoccupazione che la situazione di tensione e i diversi tragici fatti che stanno accadendo da tempo e che hanno generato nel seno della società internazionale.

Precisamente è questo a cui questa commissione internazionale vuole contribuire: un gesto d'interesse e preoccupazione della società nel suo insieme. Proprio per questo nella commissione partecipano un ampio spettro di persone ed entità.

La Commissione Nazionale di Intermediazione, istanza mediatrice riconosciuta dalle parti nel dialogo per la riconciliazione e la pace in Chiapas, è stata informata di quest'iniziativa, cosa che implica la realizzazione di una serie di attività e ha risposto favorevolmente alla nostra petizione.

II: METODOLOGIA DI LAVORO DELLA COMMISSIONE

Trattasi di una commissione di osservazione e indagine, cosa che implica la realizzazione di una serie di attività prima, durante e dopo lo svolgimento della permanenza in Messico.

La metodologia di lavoro si basa sulla creazione di diverse commissioni di lavoro, che, senza pregiudizio per ulteriori proposte saranno le seguenti:

1. Commissione di documentazione:

Ha come obbiettivo l'elaborazione di diversi dossier con articoli d'opinione della stampa, raccolta e selezione di informazioni d'interesse a livello internazionale, come gli organismi specializzati (Amnisty International, Human Right Watch, Federazione Internazionale dei Diritti dell'Uomo, ecc.) così come l'elaborazione di una serie di schede informative personali per ogni interlocutore con cui la commissione si incontrerà.

2. Commissione preparatoria e di contatto:

La sua funzione è di gestire la contrattazione d'alloggio e trasporto così come i compiti di sollecitazione e conferma delle interviste, le conferenze stampa e l'accesso ai mezzi di comunicazione.

In Messico esiste già un gruppo di persone che da giorni lavorano in quest'ambito: il gruppo di contatto del Distretto Federale, un gruppo dell'ONG Enlace Civil in Chiapas e la Commissione Nazionale di Intermediazione come massimo interlocutore e garante della missione.

3. Commissione Stampa.

Questa commissione si incaricherà di informare i mezzi di comunicazione sulle attività realizzate giornalmente dalla missione, comunicare ai mezzi interessati i nomi dei partecipanti, il numero degli stessi, il paese di provenienza, le persone o le istituzioni con cui si incontreranno e di elaborare brevi comunicati stampa che sintetizzino lo spirito e le attività quotidiane della missione.

4. Commissione giuridica:

Il suo obbiettivo è di realizzare un lavoro giuridico di indagine specifica in relazione ai diversi livelli giuridici d'interesse: situazione del procedimento giuridico per il massacro di Acteal, denunce e seguimento dei casi di violazione ai diritti umani pervenuti ai tribunali, possibilità giuridiche per l'applicazione legale degli Accordi di San Andres, il tema dell'autonomia indigena e i diritti in Messico, la situazione dei prigionieri zapatisti, l'espulsione degli stranieri in Chiapas.

5. Commissioni specifiche:

5.1. Commissione di denuncie e rapporti: riceverà i cittadini e le organizzazioni che vogliono contribuire con dati al rapporto finale della missione e sarà incaricata degli uffici che verranno aperti a Città del Messico e a San Cristobal de Las Casas.

5.2. Commissione di redazione e trascrizione delle interviste: Si incaricherà della registrazione e trascrizione di tutto quanto parlato dalla commissione con i suoi interlocutori per passarlo alla commissione di stampa, che quotidianamente elaborerà un breve rapporto di sintesi su quanto realizzato.

5.3. Commissione di indagine sul campo: Si incaricherà di raccogliere testimonianze principalmente nelle comunità indigene del Chiapas, di fare domande agli abitanti delle comunità visitate e di raccoglierne le storie con registratori, video e per iscritto.

Il numero di commissioni si amplierà a seconda delle necessità del lavoro e dei partecipanti alla Commissione di Osservazione.

III . CALENDARIO DI ATTIVITÀ.

Questo calendario è soggetto a modifiche che sorgano in funzione del programma d'incontri e ritardi negli spostamenti.

Conclusioni preliminari e generali, conferenza stampa e partenza dal paese.

ALLEGATO I: LISTA DEGLI INTERLOCUTORI

Città del Messico

Governo Federale:

Secreteria de Gobernacion (equivalente al Ministero dell'Interno)

Emilio Rabasa Gamboa - coordinatore del Governo per il Dialogo

Secretaria de Relaciones Exteriores (Ministero degli Esteri)

Secretaria de la Defensa Nacional -SEDENA (Ministero della Difesa)

Commissione Nazionale dei Diritti Umani

Potere Legislativo:

Commissione di Concordia e Pacificazione (COCOPA)

Partiti politici con rappresentanza parlamentare federale, PRI, PAN, PRD, PT.

Organizzazioni civili:

Rete di Organismi Civili dei Diritti Umani "Todos los Derechos para Todos"

Fronte Zapatista di Liberazione Nazionale

Istanza risultato del Dialogo Governo-EZLN: Commissione di Seguimento e Verifica (COSEVE)

Rappresentanza dell'Unione Europea in Messico.

Chiapas:

Governo Statale:

Governatore dello Stato o Segretario di Governo, dato che il tema della sicurezza pubblica è ora in mano alla Judicial (Polizia Giudiziaria).

Istanza di mediazione: Commissione Nazionale di Intermediazione (CONAI)

Autorità militare: VII Regione Militare (Tuxtla Gutierrez -comandante Josè Gomez Salazar) o rappresentanti della 31 Zona Militare (Rancho Nuevo), 39 Zona Militare (Ocosingo) o 36 Zona Militare (Tapachula).

Istituto Nazionale di Migracion in Chiapas (corrisponde al Ministero degli Esteri). È importante per avere la loro versione ufficiale rispetto a:

  1. espulsione degli stranieri e
  2. i posti di blocco migratori.

Autorità municipali: Altamirano e Ocosingo.

Organizzazioni civili: n Enlace Civil n Centro dei Diritti Umani "Fray Bartolomè de Las Casas" Diocesi di San Cristobal de Las Casas

Organizzazioni sociali, contadine e indigene chiapaneche

Rappresentanti della Chiesa Protestante.

Gruppi Paramilitari:

· Paz y Justicia ( Samuel Sanchez Sanchez, deputato del PRI statale e lider di Paz y Justicia)

· MIRA Movimento Indigeno Rivoluzionario Antizapatista (Norberto Santis, deputato federale del PRI per Ocosingo e presunto lider del MIRA

· Alianza San Bartolomè de los Llanos

Per poter realizzare tutto il lavoro anteriormente descritto e in nome di tutte le entità e persone firmanti che avalliamo il lavoro di questa Commissione sollecitiamo un visto speciale per poter svolgere il loro lavoro in completa libertà e in rispetto della legge.

Seguono firme

Consolato Ribelle del Messico

via delle Grazie 23 -25122 Brescia tel 030-40181 fax 030-3771921

email ezlnbsit@mbox.vol.it

logo

Indice Commissione