1 dicembre 1998

DENUNCIA: TENSIONE E MINACCE PER MEMBRI DI UNA ONG

IN NICOLAS RUIZ

Il 30 novembre, noi due componenti della ONG Kinal Antzetik A.C. con 3 donne di nazionalità statunitense siamo state a visitare le donne di Nicolás Ruiz per trattare alcuni problemi di lavoro. Dopo la riunione di circa 2 ore con le donne, abbiamo lasciato il villaggio alle 15.30. Un'auto volkswagen senza targa ci ha seguito, ci ha sorpassato e ci ha tagliato la strada. Due uomini vestiti da civili, uno con una radio in mano e l'altro con un libretto, si sono avvicinati al nostro veicolo e ci hanno richiesto di mostrare i nostri documenti e di spiegare quale era stato il motivo della nostra visita a Nicolás Ruiz. Alla nostra richiesta che loro si identificassero per primi, uno ha detto d'essere Rolando Ovalle Juárez, che lavora per la Segreteria di Governo, e che questa istituzione gli aveva dato l'incarico di controllare chi arrivava e se ne andava dal villaggio di Nicolás Ruiz. Ci ha mostrato un documento che abbiamo potuto appena intravedere.

Intanto, l'altro comunicava per radio. Dopo 5 minuti di discussione, è arrivato un camion da 3 tonnellate con circa 18 elementi della Polizia di Sicurezza Pubblica. Da lì è sceso uno che ha detto d'essere il Terzo Comandante di Sicurezza e si è presentato col nome di Antonio Rodríguez. Ci ha domandato che problemi avessimo.

L'abbiamo informato ed abbiamo reclamato perché non era possibile che dei civili e senza un ordine ufficiale potessero trattenerci. A questo ha risposto che erano appena stati a Nicolás Ruiz vari stranieri che si facevano chiamare "Pastori Per la Pace" e che la presenza di stranieri solo divideva le comunità, dato che ci sono solo due ragioni per le quali (gli stranieri) arrivavano in Messico: "per aiuto umanitario o per questioni di ideologia" e come rappresentante della Polizia di Sicurezza Pubblica aveva chiesto loro i documenti, ed i pastori si erano mostrati molto amabili, e lui ha suggerito loro che "se volevano aiutare la popolazione chiapaneca lo facessero però senza fare preferenze ideologiche". Ha anche detto che il loro ruolo è "proteggere gli interessi del Messico, senza interventismo estero".

Dopo 10 minuti di discorso, ci ha lasciato libera la strada ed abbiamo proseguito, fino a quando fatti pochi chilometri abbiamo trovato due camion di alto tonnellaggio -senza targa- carichi di uomini con i volti nascosti da fazzoletti di colore blu fermi in mezzo alla strada come ad aspettarci.

Ci siamo fermati e in pochi minuti sono apparse dietro di noi due camionette della comunità di Nicolás Ruiz che ci hanno protetto ed hanno obbligato i camion a riprendere il cammino.

Le due camionette della comunità ci hanno accompagnato fino al villaggio di Nuovo León, mentre i camion ostili proseguivano davanti a noi. Ci sono stati minuti di altissima tensione dove noi abbiamo temuto un possibile scontro, dato che l'atteggiamento degli uomini nascosti dai fazzoletti blu era molto aggressivo e prepotente.

Alla fine, poco prima di arrivare a Nuovo León i due camion che ci precedevano e minacciavano hanno preso un'altra strada.

Le persone di Nicolás Ruiz che ci proteggevano ci hanno informato che questi uomini sono paramilitari e vanno armati, hanno detto che appartengono alla banda paramilitare "Los Chinchulines" e che avevano anche una radio per comunicare.

Ci hanno pure informato che un uomo di Nicolás Ruiz, di nome Luciano Bruno Ramírez, il 30 novembre aveva ricevuto per scritto una minaccia di morte.

Durante il nostro ritorno a San Cristóbal de Las Casas, una camionetta bianca -che era apparsa in scena quando ci avevano fermate per la prima volta i presunti agenti di Governo- ci ha seguito per la maggiore parte del cammino, sorpassandoci varie volte. Gli occupanti erano 3 uomini.

La tensione e la preoccupazione della popolazione di Nicolás Ruiz di fronte alle minacce di morte e alle persecuzioni generalizzate è sempre maggiore.

Kinal Antzetik

ENLACE CIVIL A.C. - Calle Ignacio Allende 4 - 29200 San Cristóbal de Las Casas - Chiapas - México

Telefono e fax: 52-967-82104

http://www.laneta.apc.org/enlacecivil
http://www.enlacecivil.org.mx


(tradotto dal Comitato Chiapas di Torino)



logo

Indice delle Notizie dal Messico


home